Alcune interviste fatte a scuola dai ragazzi

Carissimi tutti

con piacere vi riportiamo alcuni pezzi di interviste che i ragazzi di una classe dell’IC Carignano hanno realizzato al termine del percorso Diario di salute e pubblicato sul Giornalino scolastico @lfieri’s voice.

Le loro riflessioni ci spingono a continuare a proporre diario della salute anche per il nuovo anno scolastico. Per allora saremo in grado di raccontarvi una importante novità (l’evoluzione digitale del diario dei ragazzi).

Intervista alla Prof.ssa Borsero “Questo progetto serve come strumento di crescita per voi ragazzi, per affrontare il vostro periodo di crescita, l’adolescenza, nel miglior modo possibile, sviluppando tematiche come il cambiamento fisico, le emozioni, le relazioni con gli altri, ma anche risolvendo dubbi e perplessità. È un progetto in rete, di condivisione non solo tra di noi come gruppo classe, ma come scuola di Carignano con le altre scuole d’Italia, che mostrano le attività svolte, proponendole quindi, anche a tutte le altre….In caso di Dad, se si è positivi e si deve stare a casa, con il resto della classe in presenza, l’attività Diario della Salute è garantita anche in video collegamento. Possono partecipare tutti, alunni con difficoltà fisiche e relazionali, possiamo trarne beneficio tutti, con questo progetto ci ritroviamo in uno spazio con rispetto, sereno, tranquillo e senza giudizi o critiche, ma è anche un momento per se stessi. Questi concetti non li abbiamo lasciati solo come obbiettivi nella nostra mente, li abbiamo messi nero su bianco in un Patto di Classe, firmato da tutti i componenti.”  In classe si fanno attività come il mimo, indovina chi, l’oroscopo delle emozioni, il semaforo delle emozioni, che puntano soprattutto a pensare agli altri e a se stessi. Si sono affrontati anche temi molto importanti ed attuali, come quelli dei pregiudizi e degli stereotipi…

e i ragazzi cosa ci dicono?

“è un progetto interessante, ti fa capire la vita e le sue cose importanti, ti fa ragionare anche su alcune parole, magari prima sconosciute. Le attività che facciamo in classe mi piacciono e nella mia vita, anche fuori da scuola mi è servito”

“Il Diario della Salute mi piace, mi piacciono molto anche le attività che facciamo in classe ”

“è un progetto bello, si fanno cose in gruppo e mi è piaciuto particolarmente quando l’abbiamo fatto nel campetto, all’aria aperta!”

“Il Diario della Salute ci piace, è un progetto alternativo che ci fa staccare dallo studio, con attività coinvolgenti… Ci siamo divertiti e scatenati in aula magna a ballare e ad accogliere gli altri nel gioco dell’isola movimentata“

Un ringraziamento particolare va a questi ragazzi e alle loro insegnanti per aver svolto anche questa aggiuntiva attività di raccolta. Un grazie va anche agli operatori dell’Asl TO5 (Torino) che hanno inserito diario della salute tra i programmi da offrire alle scuole.

Il gruppo di coordinamento nazionale

Scrivi un commento